2009 – Marco Nonio Macrino e altre amenità

Bresciano, senatore, militare leale e Comes dell’imperatore Marco Aurelio

Secondo quanto riportato sulle iscrizioni presenti nel monumento funerario venuto alla luce, nel 2009, sulla via Flaminia a Roma, era originario di Brescia, appartenente alla facoltosa e potente famiglia dei Nonii, e gli è pure attribuita la proprietà di una grande villa a Toscolano Maderno sulla sponda bresciana del lago di Garda.

Durante la sua vita ha ricoperto non solo il ruolo di Comes dell’imperatore romano Marco Aurelio, ma anche quella di proconsole delle province romane di Asia, Pannonia inferiore e Pannonia superiore.

Un personaggio ben più grande di quanto fino ad oggi ipotizzato, anche se parte dei suoi tratti si possono riconoscere nel protagonista del film “ Il gladiatore”. Marco Nonio però non scese nell’arena. Ebbe una carriera di successo e morì da benestante. Massimo Decimo Meridio, il gladiatore, perse invece la sua famiglia e morì in schiavitù.

VIRGINIO DE PAOLI, memoria sportiva

Centravanti del Brescia Calcio negli anni 60.

“Gigi – Gigi – Gigi !” E’ lo stadio che canta: lo invoca, vuole che ancora una volta ci pensi lui con una delle sue proverbiali bordate. Tutti i tifosi che riempivano lo stadio Rigamonti si rivolgevano a Virginio “Gigi” De Paoli e gli chiedevano di tirare il calcio di punizione, certi che il portiere avversario non sarebbe riuscito ad opporsi.

Gigi è morto il 24 agosto del 2009. Sei ancora nel nostro cuore caro Gigi e ti pensiamo goleador nel cielo azzurro, colore che preferivi, e che hai onorato cinquant’anni orsono. Con  tanta riconoscenza.

  GIORGIO FOSSATI
No Comments

Post A Comment